Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2009

Auguri a chi ieri ha accarezzato il mio cuore con il suono della voce senza echi e domande, ma solo risposte a vecchi perchè,

a chi questa settimana ha dimostrato di credere in me stessa e lo ha fatto con la propria presenza concreta accanto a me,

a chi mi ha fatto trascorrere un bel Natale, con le chiacchiere e gli sguardi fraterni di amicizia,

a chi da lontano forse pensa a me, mentre osserva le proprie esperienze migliori saltellare di gioia tra la foresta,

a chi prova ancora risentimento per i miei comportamenti non convenzionali,

a chi vorrebbe essermi amico, sebbene ci siano ancora molte pagine da scrivere come premessa,

a chi non ha tempo di starmi ad ascoltare o fruga tra le mie cose alla ricerca di qualcosa che parli di me,

a chi ha trovato, in queste poesie libere, un senso alla propria sofferenza e ha scoperto la possibilità di assumere uno sguardo nuovo nei confronti della propria vita,

a chi mi ha aspettato tutto il giorno con gioia e tristezza e mi ha abbracciato con un caloroso saluto al mio ritorno,

a chi oggi ha lavorato e ha avuto nostalgia di me,

a chi mi ha donato abiti di cartone per coprire una relazione che non sta in piedi,

a chi semplicemente mi ha donato un sorriso mentre giocavamo a vincere,

a chi si intromette costantemente nella mia vita pensando di controllarmi,

a chi non agisce e aspetta che sia sempre io ad organizzare gli incontri amicali,

a chi ha una nuova compagna tutta da scoprire, ma che si annoia già della quotidianità,

a chi cerca un lavoro tra la confusione e la gioia del cambiamento,

a chi mi ha permesso di cantare la mia canzone, che nessun’altro potrà mai fare,

a chi con gli occhi timidi da spauracchio inizia a conoscere un nuovo partner,

ad una coppia speciale che mi sta vicino e  sa non giudicare,

a chi non è proprio riuscito a non litigare o brontolare anche oggi che è Natale,

a tutte queste persone auguri di cuore e grazie per essermi passate accanto per qualche istante e avermi coccolato un pò.

Mi piacerebbe augurare anche a chi prova rancore o incomprensione per me, un buon Natale, affinchè la rabbia pian piano si sciolga come neve al sole e ceda il posto alla curiosità di conoscere una persona diversa da sè.

Read Full Post »

Ombra silente

Penso sia rabbia questo fastidio allo stomaco, questo senso di ingiustizia che mi fa pensare a te, presenza insolita nella mia vita,

sei bravo a presentarti gentile, affettuoso, paziente, come sei carino con chi conviene! sempre pronto a rispondere al bisogno, dolce quel che basta per convincere gli altri della tua bontà.

tu che non hai bisogno di me, non parli a nessuno della mia presenza,

e così passo per la cattiva e tu per il dolce agnellino, ubbidiente e disponibile, ma non con me.

Che posto occupo nella tua vita?se non parli di me a nessuno, io non esisto per te,

neanche al tuo migliore amico parli di me,

ma che carino che sai essere verso chi  ti può ricompensare,

come sei falso, chiuso, vorrei entrare in quella testa per dare una sbirciatina e vedere se tra le scarpe e l’egoismo c’è qualcos’altro lì dentro.

Scrivo a te che non hai scelto di essermi vicino, che ci sei finito per casualità

falso e ipocrita mentre sorridi e nascondi la rabbia.

Ora vivi solo, ti auguro ogni bene

ma non provare a conquistarmi con il denaro, non provare a fingere di volermi bene,

ma dove hai trovato quei mattoni per costruire quel muro che hai eretto tra me e te per tutta una vita?

tu sì che sei bravo, forte, coraggioso!

Auguri, rimani pure ombra silente mentre vivo la mia vita, non cercarmi ed io non parlerò di te e non ti chiederè niente, tu che non hai mai avuto bisogno di me

io che non sono mai esistita per te…

Read Full Post »

Narrare la vita

Sarà il profumo di neve nei miei capelli, o il brivido che corre lungo le braccia per perdersi tra le coperte,

sarà che ho appena letto il tuo messaggio, sarà che non mi ricordavo, quasi non mi sembra vero di averti accanto

sarà che qui stanotte è proprio silenziosa, mmm che bello sgranocchiare la neve calpestandola dolcemente mentre creo piccole frane tra le montagnole in parte alla strada

mmm che panna montata, dolce soffice e invitante

neve neve neve

anche tu stanotte hai passeggiato tra la neve e mentre guardavo quel granello di neve, so che pensavi a me guardando il cielo blu

nella notte noi due siamo vicini, nel sogno ci incontriamo e diventi protagonista delle mie storie inventate.

è arrivato il momento, sai?

Una musica mi ha detto che nessuno può cantare la nostra canzone,

è sopraggiunta la voce che attendevo, mi ha detto che è ora di andare, partire per la nostra strada assieme.

Preferisco vivere la vita che raccontarla a qualcuno, mi ha detto P. una sera,

è vero ma la vita non è altro che la narrazone di essa!?

Cerco un titolo all’esperienza da me vissuta in questo momento

direi…partire per noi

è il momento, sei pronto?

Read Full Post »

Auguri di Buon Natale

Ricordo ogni tuo sguardo

così dolce e puro

intenso come un tramonto sull’oceano

capace di portare la serenità nel mio cuore

di lasciarmi senza pensieri

nulla di male potrà mai nascere da te

solo con te sono davvero in pace

tranquillo e beato nel nostro essere amanti

del nostro essere una cosa sola

davanti all’immensità dell’universo

felici e semplici nella nostra intimità

nel nostro meraviglioso mondo d’amore

per sempre insieme

per sempre innamorati

per sempre…

“La tua luce che trema sulle foglie delle piante

fa vibrare l’anima mia.

La tua luce che danza sul nido degli uccelli

mi ridesta il canto.

La tua luce d’amore

ha sfiorato le mie membra;

la tua pura mano

ha accarezzato il mio cuore.”

R. Tagore

Read Full Post »

Spesso sentiamo dire da altri che vorrebbero cambiare una persona, per poterci vivere insieme…

è straordinario vedere come noi due insieme siamo cambiati spontaneamente senza pretenderlo. E possiamo vedere il mondo e i luoghi in cui siamo cresciuti insieme osservandoli con occhi sempre nuovi.

“Non c’è nulla di più straordinario che tornare in un luogo che è rimasto inalterato e scopreire quanto noi siamo cambiati” Nelson Mandela

Read Full Post »

Quando i ricordi infrangono come le onde i terreni sabbiosi delle mie memorie,

mi sento scavare dentro come se mi portassero via una parte di me, mescolata così bene con te,

sento freddo mentre rivisito quei ricordi di noi due sulla spiaggia a guardare gli aquiloni,

mi dicevi siamo soli viaggiatori come questi aquiloni, ma legati da un filo invisibile a qualcuno che ci tiene fermi e ci impedisce di volare via;

oggi ho capito cosa provi quando dici di aver paura di perderti nel mio mondo,

quando temi di avvicinarti troppo leggendo la mia mente,

provando le mie emozioni

capisco quando mi dicevi non entro con te in quella enorme distesa di alberi,

ti aspetto fuori ok? ci vediamo dopo, quando ne sarai uscita da sola.

Sospiro e accetto di sapere che sei lì ad aspettarmi, che ci sei anche se non immediatamente presente e scivolo via dalla spiaggia, rincuorata che magari un giorno ci torneremo assieme, noi due, soli perchè si può stare bene anche senza alberi, perchè la spiaggia è immensamente grande e accogliente, anche senza tante storie, senza perchè, mah, forse,

solo noi due che ascoltiamo il silenzio dei raggi del sole che ci accarezzano e ci cullano nel momento presente.

Read Full Post »

Strano ascoltare

Silenzio, tra le pagine non ancora scritte del mio diario, nell’attesa di vederti e di capirti

pace e gioia semplicemente perchè sei qui con me, un sogno vivente che si muove tra la gente

emozione nuova, non guardarmi così vicino, non lo fa nessuno

sei troppo semplicemente sopra le righe, con il tuo modo d’essere accogliente,

con i tuoi discorsi privi di ragione, con la tua personalità inventata.

Cerco di leggerti tra le pagine dei miei ricordi, ma niente,

sei completamente nuovo e inaspettato,

ancora non capisco che ci fai nella mia vita

e come fai a condirla così perfettamente da farmi sentire una regina!

Grazie dei giudizi che non mi hai dato,

delle risposte che non ho avuto

e di tutto quello che implicitamente mi hai comunicato

con i tuoi gesti, il tuo modo di fare semplice e il tuo ritmo lento,

come se vivessi in un mondo parallelo al mio,

dove si gioca e ci si diverte di più,

dove c’è tempo per rilassarsi e scherzare delle difficoltà che non lo sono più

perchè sono state sgretolate dalla tua arte oratoria

e dalla tua analisi pacata della situazione.

Ed in questo mondo dove alcuni si divertono ad entrare,

penso di aver avuto la fortuna di passare anch’io

per un’occasione, un’oppurtunità creata

anche se solo per poco tempo, anche se solo per un giorno,

ma in quello le nostre anime hanno ballato, giocato, scherzato e ancora imparato.

Grazie per essere stato presente continuamente ai miei perchè e alle mie preoccupazioni,

tu che non te ne occupi prima inutilmente, ma che apprezzi il tempo per sfruttare le risorse che hai a disposizione

adeguato a quel presente che ti costruisci e a quella platea che tra lo stupore e la confusione ti sta ad ascoltare.

Sto ad ascoltarti anch’io divertita dalla tua creatività

ed ancora sei per me un mistero, una presenza indecifrabile

come un acobaleno tra il cielo azzurro che sfoggia la sua originalità!

Read Full Post »