Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2010

Mi spiace ma sono così, sono preziosa così come sono, senza ma, senza forse, senza potresti…

valgo esattamente così come sono,

amica delle mie emozioni che mi comunicano come sto e cosa provo per gli altri

e vado bene così, sai?

ho smesso di fumare narcisisti da tempo ormai,

ho smesso di violentarmi con le false parole altrui,

so riconoscere uno sguardo, so capire le intenzioni

e allora tu lasciami essere quella che sono,

e allora tu accettami con le lacrime in un giorno di sole

e con il riso mentre fuori piove,

accogli la mia insicurezza, le mie paure e la mia dolcezza,

accoglimi dolcemente nella tua vita senza esitazioni

vado bene così come sono,

ho chiuso con i giudizi,

mi circondo di persone che mi amano

e sono innamorata di tante di quelle cose e persone che nemmeno immagini

innamorata di questo essere che cerca il suo sassolino, del sole nel silenzio di un pomeriggio primaverile,

del pianto della mia voce che rapido si scioglie quando ti vede, dell’invenzione quotidiana del mio lavoro, di quella incredibile delicatezza della mia anima che si affaccia alla finestra per osservare le altre anime e ridere insieme, del mare verde e azzurro con il forte vento che rapisce il mio cuore per l’eternità, di tutte le parole che altri dicono con le quali coltivo l’opinione su di me, di tutti gli sguardi che salutano l’inizio di un nuovo percorso

e se vorrai stare al mio fianco, non temere la mia ricchezza,

c’è posto per tutti in questo mondo

ed io ho deciso di viverlo così

prendimi così e cammineremo assieme sorridendo

senza domande, senza risposte, solo vivendo quel turbinio di emozioni che parlano senza tregua tra i pensieri intessuti di sensazioni nel momento presente.

Read Full Post »

Io nei tuoi occhi

é caduta una goccia dal cielo ed è sceso il silenzio sul mio volto…

Dio quanto mi manchi…

niente intorno, solo parole scritte sulla roccia

la tua voce mi accompagna mentre osservo il mare dietro a quel freddo profilo

mi manca tutto di te:

mi manca il vento che accarezza i miei capelli e la tua pelle

mi manca il tuo sorriso che colora le barche a carnevale

mi manca la tua mano che sfiora il mio corpo senza esitazione

mi mancano i tuoi discorsi che giocano con i miei mentre ci guardiamo negli occhi per un tempo infinitamente lungo e profondo.

Ti rendo presente nella mia vita adesso, mentre rivivo dentro quello che mi hai dato e diventi mio

e sei mio adesso

sei dentro la mia mente

io sono te e tu sei me

e va bene così…

Read Full Post »

Scongelamento

Avrei potuto morire in quel momento, tra le tue braccia

quando il mio pianto sentiva il tuo cuore battere veloce,

due anime sconosciute si incontravano,

sospiro pieno di pace…

non avrei voluto nient’altro

se non stare lì con te

e diventavamo punto in un foglio bianco

noi due tra il mondo di persone attorno,

la mente si svuotava di pensieri inutili

di fronte a quell’abbraccio:

chiamalo dono di Dio

o risposta ad un desiderio lanciato nell’universo e materializzato all’istante dinanzi a me.

Hai scavato dentro,

sciogliendo quel ghiaccio

che avevo solidamente costruito intorno al mio cuore,

ora non ho più paura di farmi amare

non ho paura di dirlo e soprattutto

non ho paura di aver paura di te,

di tutto quello che possiamo costruire assieme

prendendoci per mano adesso

anche se siamo distanti

e come le prime note di una canzone conosciuta

quando mi penserai,

lo sentirò e sarò subito da te

per aiutarti a stare meglio

e augurarti di realizzare quello che vuoi

intorno alle persone che sceglierai

e sarò presenza silenziosa nella tua vita

come un angelo sopra la tua spalla

che sorride

Read Full Post »

Congelamento

Era così freddo mentre camminavo a piedi nudi in quella distesa di ghiaccio, cercavo di scaldare le mie mani con la bocca, ma era così freddo. Pensa che piovevano gocce di ghiaccio e cadendo a terra tintinnavano e così non c’erano altri rumori se non quelle freddi gocce. Non usciva nemmeno un suono dalla mia voce, niente, era tutto così congelato. Non sapevo bene dov’ero ma ero certa di esserci finita da sola. Che cosa ci facevo era un mistero, ma di certo una parte di me mi aveva portato lì. Nessun movimento sul viso, sguardo dritto e sicuro, niente e nessuno intorno. Dove andavo non lo sapevo ma continuavo a camminare tra i brividi e il gelo dentro il cuore. Porto le ferite come medaglie da onorare senza senso. Ero sola, ma forse in fondo felice di un simile congelamento. Ero pur sempre stata io a crearlo, ero pur sempre stata io la grande artefice di tutto quello.

Read Full Post »

Attimi di te

E così percorro quella stradina in discesa al di là del cielo, dietro quella sottile linea rossa che separa la realtà dominante dalla fantasia, dolci curve vedo in lontananza e mi trovo nuovamente per aria. Sto volando sopra la stradina, non la sto percorrendo, che strana sensazione, un misto di libertà e costrizione. Non voglio sentirmi pienamente libera, voglio vivere con quella dolce sofferenza di non sapere se sono accolta da te, dal tuo cuore, dalla tua vita. Voglio sentire quel turbamento di non sapere se domani ci sarai ancora per me, voglio vivere così con qualche punto di riferimento, ma fondamentalmente lasciandomi barcollare, lasciandomi vivere così sospesa.

Tra la gioia dell’incontro e la paura del rifiuto, si alternano nella mia mente le immagini di dolci profili, anime indaffarate, troppo impegnate per starti ad ascoltare. Ma a chi importa veramente di me? Interessante domanda, enigma che ognuno si pone. Posso fidarmi delle tue mani che trovano le mie per caso e lasciarmi sentire da te? Posso aspettare che mi cercherai domani per sentire come sto? Posso abbracciarti per un momento rapendo in quelll’istante attimi di te?

Domande curiose che si ripetono sempre, domande che non trovano risposte certe.

E rimango così sospesa tra il mio lasciarmi vivere con tutte le sfumature di emozioni intorno e il mio voler essere felice sempre e comunque, quasi senza punti di domanda.

Sospesa mi lascio cullare ripensando a quegli attimi di te che ci sono stati e che ci saranno domani e il presente si colora del tuo viso sereno che diventa anche il mio.

Read Full Post »

L’uomo narcisista moderno, mentre indossa un paio di scarpe, sta pensando quali mettere per la grande serata, sta immaginando la prossima vacanza e quale costume indosserà, è attento ai capelli e soprattutto al colore dolce e sfumato della propria pelle delicata. Usa creme e profumi in abbondanza, parla poco e dà solo il necessario, è un fruitore di donne da salotto, ne fa un pò la collezione, cammina fiero come un leone nella foresta e compiaciuto va a dormire dopo un’ultima occhiata allo specchio.

E finisci di pensare che siano tutti così gli uomini, razza strana egoista, finchè non apri gli occhi e vedi che gli uomini sono persone come noi, tutti diversi, tutti originali. Ma l’uomo narcisista moderno si riconosce, non tanto dalla macchina, simbolo di prestigio ed eleganza trionfante dei propri ormoni, quanto ai vestiti e al tocco sofisticato della mano sul proprio prezioso cuoio capelluto. No, quelli non cambiano, almeno nei manuali non sono riportati casi di ritrovamenti simili, l’evoluzione è in atto, ma al rovescio. Si assiste ad una costante omologazione inevitabile degli uomini al modello dell’uomo americano medio.

Ma poi va a finire che li ami, gli uomini, per la loro incoerenza che è anche la tua, per il loro egoismo che alla fine ti piace e vive in te e per la loro naturale voglia di novità.

Baciami ancora tra un ricordo e l’altro del passato, baciami ancora nella nebbia della neve offuscata e davanti al quadro di un tramonto inoltrato, baciami ancora con la dolce esperienza di uomo vissuto che ti fa onore, baciami ancora anche se non sarà possibile e rimarrà solo un mio lontano pensiero.

E capirai che non potrai più amare così tanto, intensamente fino alle viscere quell’uomo moderno e lo lascerai andare, perchè alla fine ti accorgerai che la vita non è niente male, anzi è fantastica e tu sei una splendida protagonista. Sta a te, cara pittrice fare il quadro bello o brutto, tu hai in mano il pennello, bacchetta magica che fa realizzare i tuoi più profondi desideri.

Read Full Post »