Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘morte’ Category

Ghost

Vattene dalla sua vita! lasciala stare! Sei un tormento per lei e lo sei diventato anche per me! Cosa ci fai fuori dalla finestra, cosa devi guardare? Cosa vuoi prendere dalle mie parole? Cosa devi ancora spremere dal suo cuore, povera creatura indifesa! Vattene e vivi finalmente la tua vita che ora è vuota ed è immersa nelle ombre che altri creano.  Mi giro e non ti vedo, sei un fantasma creato dalle mie proiezioni? dove esisti e in che modo non mi interessa! Brucia le tue fissazioni attorno a lei. Potessi sparire dalla sua vita, fantasma indifeso che cerca di catturare il cuore altrui! Vattene per sempre e lasciami stare!lasciala stare! vattene dalla sua mente che è diventata anche la mia, dai suoi occhi e dal suo cuore!

 

Torno a pescare stelle dal cielo
per trasformarle in collane di speranze
che magico buio stasera…ricco di ricordi
me li conservo tutti, li tengo al caldo, me li riracconto per renderli ancora vivi
tra la forza di ricominciare e la paura di cambiare davvero.

 

Read Full Post »

Sole spento

Volevo svegliarmi e sentire il tuo respiro accanto che mi rassicurava, volevo sedermi con te dinanzi al prato appena tagliato per scrutare le sfumature del tramonto, mentre vedevo avanzare l’imbrunire con la sua luce dorata e rilassante,
volevo correre un’altra volta nella valle del gatto morto per tornare a sentire la gioia di giocare,
volevo rivedere il tuo viso sereno incantato dal mio…
ma hai chiuso la porta senza un motivo e te ne sei andato,
ogni tuo passo che si allontanava era un ricordo che emergeva in me,
ogni tua parola diveniva chiara nella mia mente
ed ogni mia emozione si scioglieva incompresibilmente,
avevamo camminato a piedi nudi nel parco per accettare le nostre diversità, ma non è bastato per riunire i nostri mondi ormai troppo lontani.
Ogni giorno che passa è un pò come morire lentamente, sempre di più, ogni notte in cui mi addormento è un pò come lasciarmi cadere nelle tenebre oscure,
senza te ogni giorno non ha senso,
anche il sole fatica a svegliarsi.

Read Full Post »

Al di là di questa distesa impervia verde, dove il mio sguardo vede sfumare la roccia con il sole, sento che tu mi osservi con il tuo saggio sguardo e mi incoraggi con la tua calda voce, augurandomi buon cammino. Ti sento vicino, riesco a sentire i tuoi passi dinanzi a me e il tuo battito intercalare il mio passo, mentre felice osservo quella meraviglia creata da Dio. E le marmotte mi avvertono che tu sei lì accanto a noi e mi ricordano quanto amore hai trasmesso: devozione per la montagna, rispetto per gli animali, costanza e coerenza nei nostri impegni quotidiani, gioia di camminare assieme, ogni giorno. Vorrei non avere incertezze, né paure, vorrei sentire forti le mie gambe mentre mi aggrappo alla montagna, ma mi spaventa un pò quest’altura e quelle rocce lisce. E ripenso a quando sono scivolata mentre camminavo con gli scarponi consumati su quella dannata pista da scii, il malleolo aveva ceduto e tu ne eri rimasto dispiaciuto! Amo queste montagne, con il sole e con la pioggia e ringrazio il Signore per avermi fatto incontrare un maestro di vita così forte e tenace. Chi lo ha incontrato ha acquisito una parte di lui dentro sé, per sempre. C’è il tuo sguardo nei miei occhi che scrutano le cime delle montagne in cerca di caprioli, c’è la tua voce che risuona dentro me con parole di fiducia, ci sono i valori che mi hai trasmesso nella guida delle mie scelte più importanti. Sei la nuvola più alta che mi osserva in questo momento, ad un passo da me, ma così bella e trasparente da non accorgersi della tua presenza. Avresti potuto esserci nel momento più importante della mia vita per incorniciare un sogno, ma te ne sei andato prima, senza preavviso, ironicamente caduto tra le braccia di quelle montagne che hanno accolto il tuo passo per anni. Hai salutato questa vita terrena in un modo a noi incomprensibile ed hai lasciato ognuno solo a fare i conti con la tua non presenza che è diventata una guida costante per noi e un ricordo perenne. Chissà quante cose avremmo potuto dirci e fare ancora assieme, beh tu guardaci da lassù o da quaggiù, chissà dove sei e manda qualche suggerimento a noi, mentre in silenzio ascoltiamo il fruscio del vento fresco che profuma di vita e di legno tagliato.

Trovare un senso per non perdersi nel ricordo

Read Full Post »

Mantienimi forte in questa vita

ora che te ne sei andata

nel tuo viaggio oltre la morte.

Mi hai lasciato solo

ad esplorare l’ignoto mondo, ricco di sorprese e gusti ammalianti.

Se tu fossi qui, sarei un uomo vero,

non un angelo piegato nelle ali dell’amore,

caduto dal cielo per farsi accarezzare

dalle tue mani, per baciarti

e sentire il fuoco crescere dentro

mentre, accanto al camino, entro per sempre nella tua vita.

Non abbandonarmi alla solitudine di questo mondo.

Avrei voluto assaporarlo con te

farti sentire il canto dell’aurora,

nuotare, scivolando tra le bollicine di questo mare,

danzando tra il profumo delle onde in festa!

Volevo vivere con te,

con la tua dolcezza

ricamata da tanta bellezza,

volevo salire in cielo con te,

unico angelo della mia vita.

Ero io corpo celeste ed ora mi hai abbandonato!

Amore mio,

ti parlo con la mia sofferenza nel cuore,

perchè non sei qui a curare questa ferita?

Portami con te oltre questo orizzonte, al di là di queste nubi che straripano oltre la valle

fammi viaggiare abbracciato al tuo nome…

ti raggiungerò nell’infinito cielo, un giorno

tra l’immensa felicità che solo gli angeli possono sentire

Read Full Post »

Grazie

Padre Filippo

perchè hai trasmesso

ai giovani e ai non giovani di

tutta Italia l’amore per la montagna e il

rispetto per la natura, per la fiducia che hai sempre

avuto nelle persone e nella vita stessa, per la tua incrollabile

fede in Dio, per le tue preghiere quotidiane, per le rilassanti

meditazioni mattutine che ci hai offerto, ascoltando quel magico ruscello

che scorre ancora tra i caprioli e le eterne montagne della Val Gardena,

per la forza e la determinazione di cui tu eri per noi un grande esempio,

le montagne ti hanno accolto in un abbraccio morente,

rimarrai per sempre nei cuori delle persone che hanno avuto la fortuna di incontrarti,

il Sassolungo rifletterà per sempre il tuo viso, guarderà i giovani al Capriolo e gli immancabili avventurosi che scaleranno quelle meravigliose montagne,

la tua anima venga accolta dai sorrisi degli Angeli,

anche il cielo oggi piange

Ti vogliamo bene

Read Full Post »