Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘rabbia’ Category

Havoc

Farò come se non fosse finita, fingerò di poter chiamarti per sentire come stai, magari in futuro riuscirai a perdonare quello che ho fatto e riuscirò a sciogliere la rabbia che sto sentendo per aver distrutto la nostra amicizia e tutto quello che abbiamo costruito insieme.

Non sappiamo cosa abbia fatto inziare questa lenta ed inesorabile distruzione, posso solo vederti affondare con la tua barca di speranze e parole di calore. Lascio che il mio occhio s’inondi di tristezza, un’altra volta, proprio adesso che sono felice, accetterò queste lacrime e forse aiuteranno anche te ad allontanarti più in fretta.

Non siamo più degni della vostra amicizia?Perchè nel smascherarci siamo stati noi stessi come con nessun’altro? è questa la nostra colpa?

Ma adesso saprò vincere con forza questa emozione, cercherò di non pensare a questa nuova distruzione perchè chi non riesce a capirmi nei miei sogni ed ad accettare scelte di vita diverse, come può ascoltare il mio cuore e accoglierlo vicino al suo?

Posso solo accettare e guardare da lontano questo incendio a cui abbiamo dato inizio insieme, sento l’odore della sconfitta, non siamo riusciti a capire quanto siamo preziosi con le nostre peculiarità. Non posso dare fuoco ai miei sogni, quindi per ora vi saluto mentre bruciano le foto di noi incantati dalla freschezza e giovinezza di quella che era la nostra amicizia.

Read Full Post »

Finchè non c’era più niente da esprimere, ho continuato a liberarmi della mia costante insoddisfazione e forse trovandole una sua giusta sistemazione…  potrebbe andarsene. Ho continuato a ballare, spegnendo con il mio movimento le fiamme della delusione. Potrebbe andarsene questa tristezza?

la realtà delle mie relazioni mi è troppo stretta, non riesco a indossarla, non fa parte di me, non si adatta alla mia  sensibilità. Chi lo sà, forse è solo stupidità, ma ho imparato ad accettarla o forse no. La realtà esterna è sempre così imprevedibile e mi congela sempre in un freddo disappunto. “Freddo disappunto”?ma cos’è?chi ha parlato?Rinuncio a capire qualcosa in questo proliferare di emozioni, sento che l’insoddisfazione sta facendo un gran casino…va beh la trasformerò di nuovo in danza!

Read Full Post »

Regola aurea

pensi di sapere cosa è meglio per me? di basarti sulla tua esperienza per darmi consigli su cosa devo fare? pensi con la vendetta di migliorare le tue relazioni sociali? pensi che dire sempre i tuoi giudizi, migliori il tuo rapporto con gli altri? pensi di essere nel giusto? pensi che l’invidia ti renda migliore? ora che non sai dove andare, cerchi di far perdere me stessa per sentirti meglio? occhio per occhio, dente per dente è la regola aurea delle tue relazioni? Ma dove vai? Ma cosa vuoi ancora da me? mi hai cercato per errore? poni a te stessa le domande che hai posto a me e prova a rispondere se hai il coraggio! Lascia che il passato sia passato e lascia che affondi la tua immagine giudicante al di là della mia capacità di capirti. Mi spiace ma non siamo come prima, siamo cambiate, sono cambiata e anche tu  e anche quel noi non c’è più, svanito e va bene, continua pure così ma questa volta io non ci sarò più.

Read Full Post »

un-pezzo, una delusione

Avevo chiesto niente imprevisti, cara neve e mi hai ascoltato, sono felice e soddisfatta, ma un pò di santa pace era proprio qualcosa da scartare?

Selva dà e Selva toglie, dona amore ed entusiasmo di nuovi incontri, poi decide quando allontanare le strade dei tuoi amici,

non posso controllare le strade percorse da altri, nemmeno i loro cuori o i loro pensieri,

ho bisogno di cambiare specchi, troppo distorta l’immagine che mi viene rimandata.

No grazie, non concepisco una simile relazione.

Eppure c’erano tutti i segnali fino da principio, ma non li ho ascoltati: stessa città, stessa dolcezza, stessa cadenza e solo dopo anni mi accorgo della somiglianza, quella tragica consapevolezza di avere di fronte un pezzo di carta che si aggira per la città inquinata con scritto in testa solo poche lettere, quante basta per cancellare tutto il resto. Nient’altro acquista senso al di fuori di quelle quattro, cinque lettere. Sei un pezzo di carta da scrivere a seconda delle curve che vedi di fronte, e ti dipingi di arancione o verde a seconda del quadro che hai a disposizione. Esagero, dici, faccio la tragica aggiungi, scusa se non sono come te.

Invidia, rabbia, gelosia, rabbia e di nuovo rabbia,

perchè non sai porti per quello che sei fin dall’inizio,

per preferire un oceano di falsità a ondate di verità,

sei solo e lo rimarrai sempre, se gli altri ti servono da soprammobile,

sei illuso di non esserlo più, ma non è vero.

Vieni incontro agli altri finchè pensi possano essere preziosi, per il tuo benessere, poi li lasci andare e grazie di tutto!

Hai un insalata di parole che sciogliendosi mandano in fumo quello che eri, che pensavo che fossi e che ti sei ostinato a presentare.

Ma questa volta ce la posso fare a vederti per come sei e non per quello che avrei sempre voluto che tu fossi, avrei solo voluto saperlo prima…ora vorrei serenamente andare non inseguendo la tua ombra, non cercando una parola di supporto o un tuo consiglio, o un tuo saggio ascolto, egoista come non mai, bugiardo nel tuo desiderio di rispettare gli altri, non dici a te stesso che sei solo per te e per nessun altro!

Read Full Post »

Mentre fuori guardavo il cielo tingersi di sera, ho sentito un profumo di uomo sfiorare i miei ricordi e renderli presenti, un profumo intenso ma passeggero che mi ha reso consapevole di aver avuto per te una passione ineguagliabile. Per troppo tempo, partendo dal tuo profumo, mi immergevo senza esitazione nelle prime immagini di noi due, abbracciati nella notte, vivendo quel breve tempo assieme. Quando i tuoi occhi incontravano i miei per scambiarsi sguardi di amore, le stelle divenivano più belle, illuminate dal mio sorriso. Sfioravo la tua pelle dorata nell’ombra della sera e sentivo di provare un’ emozione molto forte di gioia, mista alla paura di perderti. Sognavo di credere nelle tue parole d’amore, speravo di avere ricevuto promesse di speranza realizzabili. Le mie paure erano previsioni di tristi presagi. Non ho più avuto nessun altro incontro altrettanto stimolante, le persone incontrate dopo, sono state brutte copie di te, solo brutte copie di te. Perfetto sconosciuto, perfetto nella tua incantevole bellezza e nostalgica dolcezza. Chissà per chi batte ora il tuo cuore, chissà se davvero è rimasto un posticino anche per me. Sei il ricordo più vivo e più modellante di tutta la mia storia dopo il tuo passaggio nella mia vita.

Read Full Post »

Il mio viso riflesso sul finestrino gioca in trasparenza con le montagne laggiù,

un’espressione malinconica compare ma non la guardo,

penso a come ho trasformato faticosamente l’immagine che ho di te,

l’ho voluta cambiare per non avere tutte quelle aspettative,

per non soffrire quando non risponde la tua voce

e cade nel vuoto una richiesta di aiuto.

Rimango io la migliore amica di me stessa,

l’unica fedele compagna,

quella mutevole ma costante presenza che sospira dentro me.

Prima di incontrarti vivevo da sola,

io per certo esisto,

tu sei una possibilità,

un essere esterno, vacillante presenza nella mia vita

sei un fantasma che entra ed esce dai ricordi…

ora ti chiudo per l’ultima volta nello scrigno delle persone più speciali che abbia mai incontrato

lo faccio ora, ti chiudo a chiave

sento un tonfo ma non mi spaventa

è cambiato qualcosa dentro me:

gli effetti saranno più reali della realtà stessa.

Lasciami vivere così

rimani chiuso nei ricordi più belli!

Accenno un sorriso mentre resto ferma ad immortalar questo momento.

Read Full Post »

Sono troppo stanca per arrabbiarmi,

finchè mi arrabbio sei sempre nei miei pensieri,

vorrei annullarti, farti evaporare in alto

un respiro tenebroso, sento

sei l’ombra che mi segue

nelle giornate d’estate,

in fondo al mio cuore soffoco il pianto…

rimane un sospiro stretto

e rimango senza fiato:

non aspetto più che mi dimostri

di amarmi

e mi sento più libera senza te

aquilone senza filo, io

che velocemente se ne va lontano

non mi abbandonerò più,

lasciami libera di non sentirti più dentro me.

Non hai mai saputo cos’è la vera amicizia,

lasciami essere libera da te

portati via le ombre mentre te ne vai con il sole

dei ricordi più belli dei giorni trascorsi assieme

e finisce intrecciata a un non senso questa narrazione di te

Read Full Post »

Older Posts »