Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘vita’ Category

DSCF2831b

Muore un altro giorno e assieme a lui muore una parte di me, credo.
Guardo indietro per andare avanti, diversamente.
Spengo i fanali e guido di notte sola, senza sapere che strada attraversare.
E arrivano, senza chiamarli, i miei pensieri che annebbiano la vista e mi impediscono di decidere la strada.
Un libro già scritto che continuo a riscrivere, con le stesse parole, sembra la mia vita.
Questa volta sarà diverso, mi dico, cercando di convincermi.
Chi riesce a sconfiggere la morte? è forse l’unica strada per perdersi e ricercarsi nuovamente, trovando se stessi?
Lascio orme dietro me e so che ogni orma lasciata non sono io, è il mio passato. Non cercarmi in quello che sono stata e io non ti cercherò nell’immagine che ho costruito di te.
Cammino dunque nel mio tempo, consapevole di essere terribilmente sola a confrontarmi con te. Nessuno può afferrarti al posto mio e metterti nel mio libro, assieme alle pagine più belle della mia vita.
Posso solo accettare questo rischio di correre, cadere, sorridere, cancellare le orme e ripartire di nuovo, avendo te come voce lontana che mi guida, mi sprona, mi confonde, mi ama, mi fa cadere, mi segue e mi sconvolge ogni volta, diversamente.

Annunci

Read Full Post »

nuvole

 

Read Full Post »

é tutto così familiare e strano nello stesso tempo, stessa energia, stesso entusiasmo per quegli occhi ricchi di poesia, stesse emozioni ricamate di illusioni,

gira tutto intorno a me, sono io che vado al galoppo della mia tigre, io alle prese con me stessa, tu alle prese con le tue paure

le rose bianche, le mie preferite, diventano rosse quando ti vedono e la mia timidezza appassisce, cedendo il posto alla speranza di rivedere sorridere quel gatto che magicamente non mi fa perdere la testa per te

fa freddo qui, è tutto grigio,

ma sono tornata, per aprire gli occhi a questa gente che finge di non essersi creata quel rigonfiamento di difetti, giusto per sembrare simile agli altri, per fingere di non andare bene così…

ma questo è il mio mondo e faccio come voglio io e lo cambio io il destino, pur sapendo di dover affrontare comunque il drago cattivo

sono tornata per caderci di nuovo, cadere, divenire grande grazie alle tue parole che alimentano la mia fantasia…

lunghi capelli biondi che cioccano al vento, un sorriso così grande da far apparire quelle rose i miei orecchini

ma come divento piccola quando sorseggio la paura di perderti, di essere sola ad affrontare quella foresta, attraversare quel fiume, scavalcherò i visi morenti e andrò avanti sempre alla ricerca di diventare Alice migliore, quella che tutti aspettavano

e sono qui per te, per voi, per chi saprà riconoscere nei miei occhi il desiderio di essere di nuovo me stessa e di essere amata per quella che sono, senza pozioni magiche,

non piango e non rido, ma sorrido perchè la paladina sono io,

pronta per liberare chi si lascia cavalcare dai propri draghi oscuri

Read Full Post »

Sentiamo…

Eccoci, siamo tornati, siamo sempre noi, forti, intensi, sconvolgenti, confusionari,

tu usaci come bussola per andare avanti e seguire la tua strada,

sorridi e vai avanti, tanto la tristessa passerà

e non ti preoccupare che non ti lasceremo mai,

saremo sempre al tuo fianco, pronti a farci sentire per dirti di fuggire o rimanere

seguici, non sempre, ma ascoltaci comunque anche se non capisci perchè esistiamo,

senza noi non potresti essere umano

lasciaci esprimere con tutte le nostre sfumanture

e siamo ancora qui con te

vivici e accettaci così come siamo!

Read Full Post »

Thank you

Non mi basta la voce per urlare grazie per essere entrato nella mia vita senza far rumore, sento la tua voce risuonare nelle mie orecchie come musica nuova, parlo di te per sentirmi importante, sento il tuo cuore battere all’unisono col mio ed è come musica quello che sento, che leggo, che mi dai, musica dolce e avvolgente come un grande abbraccio che fa dimenticare ogni problema e preoccupazione. E siamo solo noi due in quell’istante, io e te perfettamente in sintonia così come siamo, due cuori solitari che amano la vita così come viene, così come si vive. E non mi bastano le parole per ringraziarti, non so come dirtelo, che sei una persona speciale, di quelle che si incontrano poche volte perchè ti fanno sentire accolte così come sei e vado bene, vai bene, andiamo bene così come siamo senza costrizioni, doveri o perchè, semplicemente insieme per imparare l’uno dall’altro. Possa la mia musica entrare nella tua anima e riempirla di gioia giusto per ringraziarti di essermi seduto vicino, per avere giocato a nascondino, per avere cullato la mia paura e averla resa piccola di fronte alla tua grandezza. Conducimi piano piano sempre più in alto, superando me stessa e aiutami a superare ogni mio muro inventato verso le mete che voglio raggiungere.

Read Full Post »

A te – Jovanotti

dedicata a te…

Read Full Post »

Dialogo con una margherita

Se fissando una margherita lei mi rispondesse con un sorriso, troverei nei fiori e nel loro sorriso la gioia di vivere, come dice mio padre
ma nessuna margherita ha mai osato farlo perchè ha paura del bellissimo grande fiore che si trova davanti,
rimane semmai sbigottita, mi guarda forse attonita con i suoi petali bianchi rivolti verso il sole,
non mi regala una parola, rimangono tutte nascoste nel suo stelo,
chissà come vive lei insieme alle altre margherite, e se volesse comunicare con loro?
Non potrebbe mai farlo perchè lo sanno tutti che le margherite non parlano, non hanno un anima, un cuore, un pensiero.
Lei vive come me, cresce come me, cambia come me, anche lei non ha deciso di venire al mondo, allora cosa c’è di così tanto diverso tra me e lei?
C’è il mio mondo segretissimo di sentimenti e memorie che colorano il quadro mutevole e variegato della mia vita…
la vita: un insegnamento, un dono, un opportunità, ora che vivo nei progetti e che il presente mi pare sfuggente, sento la vita a granelli, piccoli granelli di sabbia che tengo in una mano e che se ne vanno via pian piano, con il saggio vento del tempo che tutto cancella e tutto guarisce.
E allora devo ritenermi fortunata, per poter soffrire, perchè solo pochi esseri viventi lo possono fare, in questo mondo di variegate possibilità di vita,
la margherita che c’è nel mio giardino, non potrà mai rimpiangere un’adolescenza felice, non potrà mai vivere nell’attesa di incontrare il suo margherito!
ed io invece lo posso fare e se pongo nell’attesa quel seme di speranza per continuare, allora sento nella mano goccioline di pioggia che inumidiscono i granelli di sabbia e quando smette il brutto tempo riesco con l’altra mano a costruire come desidero la vita, la mia unica vita fatta di mille combinazioni di granelli di speranza!

Read Full Post »

Older Posts »